italian
Log in!

Click here to log in
New account
4 million accounts created!
JOIN our free club and learn for free now!

  • Home
  • Report a bug


  •  


    Learn Italian > Italian lessons and exercises > Italian test #65667
    > Other Italian exercises on the same topic: Tales [Change theme]
    > Similar tests: - Negative form : The little Prince - Idioms - Ci / ne - Pinocchio is hungry - Befana (La) - Contrabbando - Fable : Pinocchio - Biancaneve
    > Double-click on words you don't understand


    Hogia e le malelingue


    Hodja


    Era un saggio Turco, un viaggiatore un po' speciale, vissuto tanti secoli fa in Turchia quando in Anatolia regnò Tamerlano per un periodo molto breve.

    Le sue gesta e soprattutto le sue sentenze e storielle, sono apparentemente senza senso, però hanno lasciato tracce ovunque si sia diffusa la cultura islamica.

    Quelle storie brevi e buffe si raccontano ancora oggi in Iraq, in India e in tanti altri paesi d'Oriente e d'Occidente con nomi e dettagli cambiati, ma con spirito affine.


    Hogia e le malelingue





    Twitter Share
    Italian exercise "Hogia e le malelingue" created by bya56 with The test builder
    Click here to see the current stats of this Italian test [Save] [Load] [?]


    Un giorno, Nasreddin Hodja e suo figlio andavano al mercato. Il figlio l'asino e lui lo accompagnava a piedi. Un passante brontolò:

    'Ecco la nostra gioventù moderna, portare tranquillamente dall'asino obbligando il suo vecchio padre, con il suo pesante turbante, a seguirlo a piedi!'.

    'Padre, te l'avevo detto, mormorò il figlio, andiamo, non indugiare, e il mio posto!'.

    Nasreddin Hodja . Essi fecero così un pezzo di strada fino a che si sentirono interpellare da un gruppo di paesani:

    'Ehi, Hodja, le tue ossa si sono indurite, sei distrutto dal peso degli anni, perché quest'adolescente, nel fiore degli anni, a zoppicare leggermente dietro di te?'.

    A queste parole, Hodja non trovò meglio che far montare suo figlio dietro di lui, sulla groppa dell'asino. Non erano andati molto lontano che alcuni individui gli la strada gridando:

    'Che gente spietata! Due persone su di un povero asino. E dire che è il nostro famoso Hodja che ciò! Se questa non è una vergogna!'.

    Questa volta, Nasreddin Hodja, fuori di sé, subito dal somaro, ed anche suo figlio, e entrambi proseguirono andando dietro l'asino libero del suo carico.

    Siccome ogni cosa ha una fine, i rimproveri di alcuni mascalzoni che incontrarono poco dopo:

    'Che idiozia! Vedere l'asino sgambettare e caracollare in libertà mentre i suoi padroni, sfidando la polvere e l'intollerabile calore, fanno la strada a piedi! Non si è mai una cosa simile!'.

    'Vedi, figlio mio, disse Nasreddin Hodja al culmine della pazienza, le persone che si sono liberate dalle malelingue! Tu fai come ti sembra meglio e che la gente dica ciò che più desidera perché le bocche degli uomini non sono dei sacchi che si possono chiudere!'









    End of the free exercise to learn Italian: Hogia e le malelingue
    A free Italian exercise to learn Italian.
    Other Italian exercises on the same topic : Tales | All our lessons and exercises


    Share : Facebook / Google+ / Twitter / ...